DPCM del 3 dicembre 2020

Dettagli della notizia

Nuovo DPCM in vigore dal 4 dicembre 2020 al 15 gennaio 2021

Data:

04 dicembre 2020

Tempo di lettura:

Immagine che raffigura DPCM del 3 dicembre 2020
DPCM del 3 dicembre 2020

DPCM 3 dicembre 2020

Le disposizioni del decreto si applicano dal 4 dicembre 2020, in sostituzione di quelle del DPCM 3 novembre 2020, e sono efficaci fino al 15 gennaio 2021

Limitazioni agli spostamenti:

Il divieto di uscire nelle ore notturne è confermato dalle 22 alle 5 del mattino.
La notte di Capodanno, però, ci potrà spostare solo a partire dalle 7 dell'1 gennaio.
Sono sempre consentiti gli spostamenti per motivi di lavoro, salute o necessità oltre che il rientro nella propria abitazione, residenza e domicilio.

Dal 4 dicembre al 20 è consentito spostarsi solo fra Regioni gialle - così come avviene tuttora - mentre dal 21 dicembre al 6 gennaio è previsto lo stop alla mobilità interregionale.  Possibile raggiungere le seconde case solo se si trovano all'interno della propria Regione. 
Nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 non si potrà uscire dal proprio Comune.  
In ogni caso restano sempre consentiti gli spostamenti per motivi di lavoro, salute o necessità documentati con autocertificazione, oltre al rientro nella propria abitazione, residenza e domicilio.

VIAGGI ALL'ESTERO - 

Le frontiere del nostro Paese restano aperte, ma è prevista la quarantena obbligatoria al rientro in Italia per tutti i cittadini che decideranno di trascorrere un periodo all'estero, a prescindere dalla destinazione. Stessa cosa per gli stranieri in arrivo.

Aperture delle strutture di vendita:

I negozi restano sempre aperti nelle zone gialle e arancioni e dal 4 dicembre  all' 8 gennaio potranno rimanere aperti fino alle ore 21
I centri commerciali dal 4 dicembre al 15 gennaio resteranno chiusi nei giorni festivi e prefestivi il sabato e la domenica. Al loro interno sarà consentita solo la vendita di beni di prima necessità e l'apertura degli ipermercati.

Bar, ristoranti e consumo di alimenti e bevande:

Per bar e ristoranti consentito solo asporto sino alle 22 per le zone rosse e arancioni, rimangono aperti sino alle 18 nelle zone gialle.
In tutta Italia resta la possibilità di pernottare nelle strutture ricettive, a patto che si rispettino le altre regole in vigore.

Scuole:

Gli studenti delle scuole superiori torneranno fisicamente in classe a partire dal 7 gennaio, con ingressi scaglionati e un nuovo piano dei trasporti.
Il rientro a scuola riguarderà inizialmente il 75% degli alunni (per gli altri è ancora prevista la didattica a distanza), per poi arrivare al 100% nel corso delle settimane successive.
Sempre consentita, invece, la didattica in presenza ai bambini di elementari e medie (a eccezione di chi frequenta la seconda e terza media nelle zone rosse).

Cinema e teatri:

Rimane sospesa l'attività di teatri, cinema

Piano Italia cashless

Per incentivare la ripresa dei consumi è stato previsto il cashback di Natale, cioè la possibilità di ottenere un rimborso del 10% delle spese fatte entro fine anno (fino a un massimo di 150 euro) per chi paga con bancomat e carte di credito. per usufruire della possibilità bisogna scaricare app IO.
Per info consultare il sito www.cashlessitalia.it

 

Ultimo aggiornamento

13/12/2020, 19:05

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri